foto di Malì Serena Erotico, testo di Nicola Rabbi

Il valico non è lontano, siamo ancora sotto la faggeta, ma alzando lo sguardo ci si accorge che la salita sta per finire e si intravede tra le chiome degli alberi un ampio spazio di cielo azzurro. Eppure Antonio cede proprio adesso, si appoggia a un alberello e dice: “Non ce la faccio più… quanto odio c’è nel mondo, ma perché?”. Fermo il mio somaro e la parte della colonna che è rimasta indietro si blocca di riflesso.

Il valico che porta a Poggio Bustone

Siamo all’ultimo giorno di trekking lungo il cammino di San Benedetto che ha…


Un percorso professionale di alto profilo per persone con deficit uditivo

Di solito quando si parla di lavoro e persone con disabilità si pensa immediatamente a un tipo di lavoro con un basso profilo professionale, come se non fosse possibile coniugare le due cose in modo diverso. Ma una persona con disabilità che ha un alto titolo di studio può aspirare legittimamente anche a lavori qualificati, così come un’opportuna formazione può portare delle persone con deficit uditivo a diventare degli artigiani di alto livello che creano oggetti di design di uso quotidiano.

È quanto ha cercato di fare il progetto…


“sBullonati!”, no, non ci sono refusi, si scrive proprio così il titolo del progetto “mirato a mettere in luce e prevenire le problematiche del cyberbullismo, in un percorso di cittadinanza digitale”, realizzato dalle associazioni Dryart, BandieraGialla e Mosaico di Solidarietà in coprogettazione con il Multitasking Informagiovani / Area Istruzione, educazione e nuove generazioni del Comune di Bologna. …


Studenti delle scuole medie superiori, giovani usciti dai circuiti scolastici, giovani migranti, insomma un gruppo quanto mai vario e con esperienze diverse, ma tutti riuniti assieme in Young Voices, un progetto portato avanti da un gruppo di associazioni e da Flash Giovani del comune di Bologna.
L’obiettivo del progetto era quello di sensibilizzare i/le giovani a relazioni di genere paritetiche e alla prevenzione della violenza, tramite diversi strumenti comunicativi quali web radio, giornalismo, video, l’approccio al dialogo interculturale garantito anche dalla presenza di volontari internazionali. …


Gli orti, i laboratori di cucito e quelli creativi per includere tutti, italiani e stranieri

testo, foto e video di Giada Magnani e Nicola Rabbi

I centri sociali per anziani stanno cambiando: non si occupano più solo di persone di una certa età ma sempre più si aprono a nuovi temi, quelli che riguardano i migranti, il confronto tra le generazioni, le nuove povertà, l’inclusione, in generale, delle persone svantaggiate. Su questi presupposti ha preso il via Moltiplichiamo le ‘O’ ovvero Orientamento, Organizzazione, Occupabilità e Orticultura, i punti cardinali per condivisione e solidarietà”, un progetto finanziato dalla Regione Emilia Romagna e che ha come capofila il Coordinamento regionale di Ancescao. La coltivazione degli orti ha…


Un laboratorio di cucito e un corso di lingua per unire migranti e italiani

Apt Emilia Romagna

testo, foto e video di Giada Magnani e Nicola Rabbi

I centri sociali per anziani stanno cambiando: non si occupano più solo di persone di una certa età ma sempre più si aprono a nuovi temi, quelli che riguardano i migranti, il confronto tra le generazioni, le nuove povertà, l’inclusione, in generale, delle persone svantaggiate. Su questi presupposti ha preso il via Moltiplichiamo le ‘O’ ovvero Orientamento, Organizzazione, Occupabilità e Orticultura, i punti cardinali per condivisione e solidarietà”, un progetto finanziato dalla Regione Emilia Romagna e…


Quando le donne vittime di violenza fisica, sessuale, psicologica sono anche persone con disabilità

“La mia storia comincia anni fa, proprio nel periodo delle scuole medie con alcuni miei coetanei. Avevo un’amica di 12 anni, lei mi ripeteva sempre che ero una bambina e che per diventare grande dovevo iniziare a fumare e fare un po’ più la ‘zoccola’. Proprio lei mi ha presentato il primo ragazzino che ha iniziato a toccarmi, poi il secondo e così via. All’inizio non capivo, poi ho realizzato che mi stavano usando! Come succede in un piccolo quartiere le “voci corrono” e tra i ragazzi della scuola media si era sparsa la voce! Hanno iniziato a prendermi in…


Una scrittura facile da leggere, perché tutti possano essere cittadini e possano partecipare

La scrittura è una tecnologia, è cioè un” insieme di capacità da praticare e affinare con l’esperienza”. La scrittura non s’impara naturalmente, non si ha il dono innato della scrittura, semmai la predisposizione ma la sua acquisizione è un processo lento e complesso (sempre di più visto il tipo di società in cui viviamo).

Scrivere in modo controllato significa porsi la domanda di chi sia il destinatario cui ci rivolgiamo, il suo grado di cultura, le sue difficoltà di comprensione; poi, nello stesso momento, chiarire cosa vogliamo dire e i nostri obiettivi nel farlo; infine dobbiamo prendere in considerazione il…


Nei contesti urbani dove i legami sociali sono deboli e si vive isolati queste esperienze rappresentano una risposta vincente

Dal qualche anno con le parole social street vengono indicate delle esperienze di buon vicinato, esperienze che vengono ricreate in ambienti urbani, ricreate appunto perché quello che ci manca nel nostro vivere contemporaneo sono proprio i rapporti di buon vicinato.
Da più di 20 anni si parla di “pensare globale e di agire locale” e forse le social street sono l’espressione più lampante di questa unione o almeno di quando questo incontro riesce a diventare utile e avere anche un forte…


Sempre più persone in città coltivano orti, non tanto per risparmiare ma per avere prodotti più genuini e relazioni umani migliori

Foto tratta da https://de.wikipedia.org/

Una volta c’era la città e la campagna e quest’ultima aveva il compito di approvvigionare la prima fornendole verdure, carne, formaggi; in parte è così anche oggi, ma molte cose stanno cambiando. Come? Sempre più spesso i cittadini coltivano le verdure in città, utilizzando spazi resi disponibili dai comuni o i propri giardini o addirittura i balconi. E’ un movimento globale che non interessa solo l’Italia ma tutto il mondo, soprattutto quello più sviluppato; è stato calcolato che siano…

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store